Nel 2010 gli italiani con un libro in mano e di età superiore a sei anni erano il 46,8% della popolazione, mentre nel 2011 sono scesi al 45,3% (723 mila lettori in meno del 2010). Disarmante il confronto con gli altri paesi, poiché a entrare almeno una volta in libreria per comprare un volume sono il 61,4% degli spagnoli, il 70% dei francesi, il 72% degli americani e l’82% dei tedeschi…

…mentre diminuiscono le traduzioni, ma aumentano coedizioni e vendita di diritti. Se nel 1997 il 24,9% dei titoli pubblicati erano traduzioni da una lingua straniera, in pratica un libro su quattro, oggi i titoli tradotti sono crollati al 19,7%.

 

Repubblica – Prezzo dei libri in calo ma si legge meno